Blog

PARADIGMA INNOVAZIONE DELL’UE

Era da tempo che si attendeva una “codificazione” del concetto di innovazione da parte dell’Unione Europea. Vogliamo presentare e interpretare questa nota dell’”European Policy Strategy Center” (EPSC), il Think Thank in-house della Commissione Europea come il primo passo verso una nuova direzione. Che cos’è l’innovazione? Che mutamenti sistemici apporta? Dove si trova il vero valore, nell’innovazione in sè o nel percorso dell’innovatore?

Siamo abituati a pensare all’innovazione come un percorso rigido, già predefinito, con modalità di sviluppo esclusive, sempre nell’ambito di un qualche processo di incubazione con la presenza pressochè indispensabile della ricerca condotta da Istituti di grado universitario. I settori di maggior sviluppo sempre le nuove tecnologie in ambito informatico,  medico-scientifico, della salute, ambientale, meno nell’ambito dell’inclusione sociale. Nessuna discussione in merito a questo modello, tuttavia l’EPSC amplia il concetto e rompe certe barriere.

 

Questi gli elementi di novità:

  1. Sposta il valore sull’innovatore. Con le dovute competenze e con creatività tutti possono avere la possibilità di diventare innovatori.
  2. L’innovazione viaggia in una dimensione liquida e non rigida, coinvolgendo tutti i settori della società non solo quelli legati alle tecnologie, ridefinendo i propri modelli in modo creativo e “friendly”
  3. Per portare valore deve essere in grado di “contaminare”, attraverso modalità sempre nuove di networking, mediazione e inseminazione, caratteristica alla base del concetto di OI (Open Innovation)

 

Il percorso dell’innovazione non è  auspicabile come tracciato chiuso, elitario, in più la strada che sottende al successo risiede nell’individuo, nel potenziamento della sua attività e professionalità. Spostando il focus sull’innovatore si alimenta l’ambizione di creare più inclusione, sostenibilità, produttività, crescita e occupazione. La vera sfida tuttavia rimane la diffusione dell’open innovation come sistema collaborativo e condiviso.

Questa nota chiarisce la posta in gioco e fornisce gli elementi per un rinnovato impegno dell’UE in ambito di innovazione.

 

Per prendere visione, accedere al link:

http://ec.europa.eu/epsc/publications/notes/sn15_en.htm

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

dodici + 2 =